Navigation

Pakistan: Karzai, più collaborazione contro estremisti

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2010 - 09:17
(Keystone-ATS)

ISLAMABAD - Il presidente afghano Hamid Karzai e quello pachistano Asif Ali Zardari si sono impegnati a rafforzare la collaborazione per eliminare le basi dei gruppi estremisti islamici. È quanto hanno detto a una conferenza stampa ieri al termine del loro incontro avvenuto a Islamabad.
In particolare, Karzai ha voluto ricordare al governo pachistano l'esistenza sul territorio di covi e basi di addestramento dei talebani e di al Qaida. "I militanti non provengono dalla Costa D'Avorio o dal Burkina Faso", ha detto provocatoriamente il leader afghano, secondo quanto riportato oggi da Geo News. In passato Kabul aveva accusato i servizi segreti pachistani di complicità con i terroristi.
Karzai ha inoltre reiterato al sua intenzione di aprire un dialogo con i talebani del mullah Omar, ma ha precisato di "aver avanzato proposte di negoziati solo con coloro che non sono parte di al Qaida e che sono pronti a rispettare i precetti della carta costituzionale afghana".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?