Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ISLAMABAD - Il presidente afghano Hamid Karzai e quello pachistano Asif Ali Zardari si sono impegnati a rafforzare la collaborazione per eliminare le basi dei gruppi estremisti islamici. È quanto hanno detto a una conferenza stampa ieri al termine del loro incontro avvenuto a Islamabad.
In particolare, Karzai ha voluto ricordare al governo pachistano l'esistenza sul territorio di covi e basi di addestramento dei talebani e di al Qaida. "I militanti non provengono dalla Costa D'Avorio o dal Burkina Faso", ha detto provocatoriamente il leader afghano, secondo quanto riportato oggi da Geo News. In passato Kabul aveva accusato i servizi segreti pachistani di complicità con i terroristi.
Karzai ha inoltre reiterato al sua intenzione di aprire un dialogo con i talebani del mullah Omar, ma ha precisato di "aver avanzato proposte di negoziati solo con coloro che non sono parte di al Qaida e che sono pronti a rispettare i precetti della carta costituzionale afghana".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS