Il mandato di arresto firmato oggi da un tribunale speciale antiterrorismo pachistano a Rawalpindi nell'ambito del processo riguardante l'assassinio dell'ex premier Benazir Bhutto prevede che l'ex presidente, generale Pervez Musharraf, si presenti davanti alla Corte il 19 febbraio. Lo riferiscono oggi le tv a Islamabad.

Nella memoria accusatoria il capo degli inquirenti, Khalid Qureshi, ha sostenuto che "Musharraf è co-responsabile per tutto quello che è stato fatto attraverso il suo governo per facilitare e incoraggiare l'assassinio di Benazir Bhutto, e per aver giustificato le deficienze nel fornirle la necessaria protezione che il suo stato richiedeva".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.