Navigation

Pakistan: parlamento, Usa chiedano scusa raid, stop a droni

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2012 - 09:24
(Keystone-ATS)

Il parlamento pachistano ha invitato gli Stati Uniti a chiedere scusa per il raid al confine con l'Afghanistan lo scorso novembre nel quale sono morti 24 soldati pachistani.

Riunito in una sessione congiunta per fare il punto sui rapporti con Washington, il parlamento di Islamabad ha anche chiesto agli Stati Uniti di interrompere immediatamente gli attacchi con i droni e di rivedere la loro presenza nella regione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?