Navigation

Pakistan: ragazzo ucciso a Karachi, agente condannato a morte

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2011 - 12:14
(Keystone-ATS)

Una Corte speciale antiterrorismo ha condannato oggi a morte un agente dei Rangers pachistani che l'8 giugno scorso ha ucciso a bruciapelo un ragazzo all'uscita di un parco di Karachi. Gli altri agenti del reparto che avevano partecipato alla cattura del giovane, Sarfaraz Shah, hanno invece ricevuto un ergastolo.

La condanna a morte è caduta sull'ufficiale del Rangers, Shahid Zafar, che quel giorno guidava il reparto che presidiava il parco Benazir Bhutto di Karachi.

Altre cinque guardie paramilitari ed un contractor sono invece stati condannati dalla Corte all'ergastolo.

Ad inchiodare il gruppo è stato un video shock che fu trasmesso in Pakistan ed all'estero ed in cui si vedeva chiaramente un Rangers sparare a bruciapelo sul giovane di 25 anni disarmato che implorava pietà.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?