Navigation

Pakistan: Ramadan; kamikaze a moschea a Quetta, 11 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2011 - 12:33
(Keystone-ATS)

Un kamikaze a bordo di un auto si è fatto saltare in aria oggi a Quetta (Pakistan sud-occidentale) in un parcheggio vicino ad una moschea all'aperto dove erano riuniti musulmani sciiti per le preghiere di ringraziamento della festività dell'Eid, che segna la fine del mese di digiuno del Ramadan. Il bilancio provvisorio è di undici morti e 12 feriti. Lo riferiscono i media a Islamabad.

La polizia ha riferito che l'attentatore suicida si è avvicinato sulla Gulistan Road ad una Eidgah, moschea all'aperto utilizzata particolarmente per le preghiere dell'Eid, dove erano convenuti numerosi fedeli musulmani di etnia Hazara iraniana, cercando di superare il parcheggio, ma è stato bloccato dalla sicurezza ed ha preferito farsi esplodere.

Se fosse avvenuto sulla spianata, l'esplosione avrebbe causato un vero e proprio massacro. Nel parcheggio invece le vittime sono state autisti, donne (quattro) e bambini (due), oltre ad almeno 14 veicoli distrutti.

L'attentato non è per il momento stato rivendicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?