Navigation

Pakistan: talebani rivendicano attacco auto Usa a Peshawar

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2011 - 10:34
(Keystone-ATS)

I talebani pachistani hanno rivendicato l'attentato con un'autobomba che ha preso di mira un convoglio di auto blindate del consolato degli Stati Uniti di Peshawar, città del nord-ovest del Pakistan. Nell'attentato è rimasto ucciso un passante pachistano e diverse persone sono rimaste ferite.

"Noi rivendichiamo questo attentato", ha dichiarato al telefono Ahsanullah Ahsan, portavoce del movimento Tehrik-e-Taliban Pakistan (Ttp). "Abbiamo cominciato a organizzare le nostre azioni: il nostro nemico numero uno è il Pakistan, seguito dall'America, poi gli altri Paesi della Nato", ha aggiunto il portavoce.

Il convoglio preso di mira era composto di due auto diplomatiche, una delle quali è rimasta danneggiata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.