Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Cia ha utilizzato servizi forniti dallo studio Mossack Fonseca per azioni coperte, tra le quali anche l"Irangate' nel 1985-1986. Lo rivelano i Panama Papers, secondo la Süddeutsche Zeitung.

Il giornale tedesco aggiunge che gli agenti avrebbero fondato società di comodo per operazioni coperte, in modo da poter agire senza dare nell'occhio.

"I Panama Papers danno una nuova visione negli affari di una decina di personaggi ambigui che da decenni sono sospettati di agire nel circuito del servizio di sicurezza - scrive la SZ - e molti avrebbero aiutato la Cia, anche se gli interessati smentiscono".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS