Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un quadro di Modigliani è stato sequestrato venerdì al Porto franco di Ginevra, nel quadro delle indagini avviate dal Ministero pubblico ginevrino la scorsa settimana, dopo le rivelazioni di Panama Papers.

Una delle indagini mira a chiarire la presenza a Ginevra di un'opera di Amedeo Modigliani, indica oggi il Ministero pubblico ginevrino, confermando la notizia data da Le Temps. Stando al quotidiano, il dipinto in questione sarebbe "L'uomo seduto con una canna", un quadro conservato nei locali di una società specializzata nell'immagazzinamento di opere d'arte. Il dipinto sarebbe stato sottratto dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il Ministero pubblico precisa che non saranno fornite ulteriori informazioni in merito alle investigazioni in corso. Nei documenti provenienti dallo studio di avvocati panamense Mossack Fonseca, specializzato nell'evasione fiscale, figurano i nomi di diverse persone o banche d'affari di Ginevra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS