Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il papa con il presidente egiziano

KEYSTONE/EPA EGYPTIAN PRESIDENCY/EGYPTIAN PRESIDENCY HANDOUT

(sda-ats)

Il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi ha affermato che "per eliminare il terrorismo c'è bisogno di una strategia globale che si basi "anche su una strategia di sviluppo e una riforma intellettuale e politica per demolire l'infrastruttura del terrorismo stesso".

Parlando dal podio dell'hotel "El Massa" (il diamante), Sisi ha aggiunto che "per eliminare il terrorismo c'è bisogno anche di maggiori sforzi unificati, di prosciugare le sue risorse" di finanziamento, "il suo denaro, le sue armi e i suoi combattenti".

"Il mondo assiste a sfide senza pari che l'umanità non ha mai conosciuto, dove primeggiano la violenza e l'odio", ha detto ancora Sisi parlando di un "terrorismo che colpisce ovunque e in ogni momento senza discrimine: il problema è che le forze del male pretendono di far parte del grande Islam mentre esso non c'entra nulla".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS