Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Papa Francesco in visita a New York ha partecipato oggi a un incontro interreligioso al Memorial di Ground Zero, insieme ad esponenti ebrei e musulmani, dopo essersi rivolto all'assemblea generale dell'Onu.

"Spero che la nostra presenza qui sia un segno potente delle nostre volontà di condividere e riaffermare il desiderio di essere forze di riconciliazione, forze di pace e giustizia in questa comunità e in ogni parte del mondo", ha detto il pontefice.

"Mi riempie di speranza, in questo luogo di dolore e di ricordo, l'opportunità di associarmi ai leader che rappresentano le molte religioni che arricchiscono la vita di questa città", ha affermato Francesco nel suo discorso durante l'incontro interreligioso al Memorial dell'attentato dell'11 settembre e delle sue vittime. "Nelle differenze, nelle discrepanze è possibile vivere in un mondo di pace", ha aggiunto. "Essere profeti di ricostruzione, profeti di riconciliazione, profeti di pace", sono le parole conclusive del Pontefice.

A Ground Zero "migliaia di vite sono state strappate in un atto insensato di distruzione. Qui il dolore è palpabile", ha detto papa Francesco

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS