Navigation

Papa fiducioso su cristianesimo in Germania

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2011 - 19:10
(Keystone-ATS)

Al termine del suo terzo viaggio in terra natale, dopo quelli a Colonia nel 2005 e in Baviera nel 2006, papa Benedetto XVI si è detto "fiducioso per il futuro del cristianesimo in Germania".

"Come già durante le visite precedenti, si è potuto sperimentare quante persone qui testimoniano la propria fede e rendono presente la sua forza trasformante nel mondo di oggi", ha detto il Pontefice nella cerimonia di congedo all'aeroporto di Lahr, a 50 km da Friburgo, alla presenza del presidente federale Christian Wulff.

Ratzinger ha definito questi quattro giorni trascorsi in patria "così commoventi e ricchi di avvenimenti". Ha ricordato quindi i vari momenti del viaggio, dal discorso al Bundestag a Berlino, agli incontri col presidente Wulff e con la cancelliera Angela Merkel, all'evento ecumenico con gli evangelici nell'ex convento di Martin Lutero a Erfurt, agli incontri con le Chiese ortodosse, gli ebrei e i musulmani, fino alle varie celebrazioni e alla veglia con i giovani a Friburgo.

"Incoraggio la Chiesa in Germania a proseguire con forza e fiducia il cammino della fede", ha aggiunto il Papa. E ricordando il motto del viaggio ha concluso: "da questa esperienza cresce infine la certezza, 'Dove c'è Dio, là c'è futurò. Dove Dio è presente, là c'è speranza e là si aprono prospettive nuove e insospettate che vanno oltre l'oggi e le cose effimere".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?