Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente paraguayano Horacio Cartes ha invitato al dialogo.

KEYSTONE/AP/JORGE SAENZ

(sda-ats)

Il presidente paraguayano Horacio Cartes ha invitato i leader dei partiti con rappresentanza parlamentare, i presidenti delle due camere del Parlamento e la Conferenza episcopale a partecipare a un tavolo del dialogo con il suo governo.

Si tratta di risolvere la crisi aperta dal progetto di riforma costituzionale che permetterebbe la rielezione del capo dello Stato.

"Propongo l'apertura immediata di un dibattito, con una sola condizione: la volontà effettiva di definire accordi che garantiscano una democrazia duratura", ha detto Cartes in un messaggio alla nazione, dopo le violente proteste dei giorni scorsi ad Asuncion, durante le quali la polizia ha ucciso un giovane oppositore.

Il presidente ha ringraziato papa Francesco per il messaggio inviato domenica al popolo paraguayano, sottolineando che anche lui, come il Pontefice, crede che "la violenza non può mai essere il sentiero che porta verso qualcosa di positivo".

La protesta di piazza si è scatenata dopo che senatori del partito di Cartes e di quello dell'ex presidente Fernando Lugo hanno varato, in circostanze per lo meno questionabili, una riforma che permetterebbe ai due leader presentarsi come candidati alle elezioni del 2018.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS