Navigation

Parigi: Louvre passa al verde, luci più ecologiche

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 dicembre 2011 - 15:27
(Keystone-ATS)

Il Louvre sceglie il verde: da ieri sera, alle 18:45 in punto, il museo di Parigi e la sua famosa Piramide di vetro sono illuminati da 3.200 lampadine ecologiche, i Led, quattro volte più economiche di quelle tradizionali.

I nuovi led vivono 20 anni (a differenza delle classiche lampadine che dovevano essere cambiate ogni tre anni), consumano il 73% di energia in meno (il che permetterà un risparmio annuo di più di 30 mila euro) ed emettono l'80% in meno di CO2. In questo modo il costo totale dell'illuminazione esterna del Louvre dovrebbe passare da 50.000 a 13.000 euro l'anno.

Il Louvre realizza la sua svolta verde in partenariato con il gigante giapponese Toshiba. Ieri ad accendere simbolicamente le nuove luci, davanti ai flash dei fotografi, sono stati il presidente del museo Henri Loyrette, e Masami Fukuda, presidente della Toshiba Lighting & Technology Corporation.

Il costo dell'operazione è di 2,6 milioni di euro, di cui 1,7 milioni finanziati da Toshiba. I lavori sulla celebre Piramide, realizzata dall'architetto Ieoh Ming Pei nel 1989, le due piramidi più piccole e la Cour Napoleon sono iniziati nel 2010. Ma per terminare l'illuminazione su tutto il palazzo bisognerà aspettare il 2013.

È stato necessario l'accordo dell'ente francese di gestione dei Monumenti storici per poter avviare il cantiere, visto che i led sono più voluminosi delle classiche lampadine e il progetto dell'illuminazione ne doveva assicurare la discrezione. Anche a 43 metri di altezza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.