Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non vi sarebbero legami fra il Belgio e l'attentato di ieri sera sugli Champs-Elysées.

KEYSTONE/EPA/ETIENNE LAURENT

(sda-ats)

"Non c'è al momento nessun legame" tra l'attacco a Parigi e il Belgio. Lo ha affermato la Procura federale belga, secondo quanto riporta la tv pubblica fiamminga Vrt.

L'uomo presentatosi spontaneamente al commissariato ad Anversa, che ha un alibi e che nega ogni coinvolgimento nei fatti di Parigi, è noto per casi gravi di traffico di stupefacenti, ma non ha legami con il terrorismo né è noto per essere radicalizzato, riferisce la Procura.

Intanto, il secondo agente ferito nell'assalto sugli Champs-Elysées è stato dimesso dall'ospedale Georges Pompidou. A salvarlo è stato il giubbotto antiproiettile. Dal canto suo, la passante ferita durante l'attentato di ieri sera è una donna di nazionalità tedesca: non è una turista, ma vive in Francia da diversi anni. Lo scrive BFM-TV, aggiungendo che è stata "ferita al piede e deve essere operata".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS