Navigation

Parigi, riapre dopo oltre un anno il sagrato di Notre-Dame

Dopo l'incendio del 15 aprile 2019, riapre il sagrato della Cattedrale Notre-Dame di Parigi KEYSTONE/AP/VANESSA PENA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2020 - 13:13
(Keystone-ATS)

Riapre oggi a Parigi, dopo oltre un anno, il sagrato di Notre-Dame, che era stato chiuso per disposizione delle autorità dopo l'incendio della cattedrale. Lo ha annunciato la diocesi insieme con il Comune e l'organismo che sovrintende ai lavori di rifacimento.

Sul sagrato e nella rue du Parvis, in seguito all'incendio del 15 aprile 2019, era stato registrato "un inquinamento da piombo che ha reso necessario chiudere immediatamente la zona", hanno ricordato le tre istituzioni in un comunicato. Ma dopo "il parere favorevole" dell'Agenzia regionale della Salute dell'Ile-de-France, giunto venerdì scorso, il prefetto di Parigi ha autorizzato la riapertura sia del sagrato, sia della strada. Per precauzione, saranno effettuati in entrambi i siti prelievi e pulizie regolari.

La riapertura avverrà nel pomeriggio alla presenza dell'arcivescovo di Parigi, mons. Michel Aupetit, della sindaca Anne Hidalgo, e del generale Jean-Louis Georgelin, che dirige la società pubblica di Notre-Dame. Il gigantesco cantiere che deve mettere in sicurezza la cattedrale incendiata, sospeso a metà marzo per la pandemia, riprenderà gradualmente, sempre con la scadenza di fine lavori nel 2024.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.