Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Parigi: scontri e fermi a proteste riforma lavoro (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP/LAURENT CIPRIANI

(sda-ats)

Decine e decine di fermi in Francia per gli scontri e le violenze a margine della quarta giornata di mobilitazione contro la riforma del codice del lavoro osteggiata da studenti, sindacati e lavoratori.

Secondo la CGT, il principale sindacato di Francia, nella capitale hanno sfilato 60.000 persone.

Altre fonti parlano di 50.000 persone in provincia. Solo a Marsiglia sono stati fermati 57 facinorosi che si erano introdotti nella centralissima stazione ferroviaria di Marseille Saint-Charles approfittando del corteo contro la legge El-Khomri.

Stesso copione in altre città della Francia dove gruppi di 'casseur' incappucciati si sono introdotti nella marcia pacifica per inscenare violenze e disordini.

In molti casi la polizia ha risposto con cariche e lacrimogeni. Diciassette fermi a Rennes, tre a Parigi, dove sono stati feriti due poliziotti, come anche a Tolosa. Scontri e danneggiamenti anche a Nantes e Lione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS