Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uno dei kamikaze di Parigi avrebbe usato un passaporto siriano rubato. Lo scrive Spiegel on line, citando fonti della sicurezza francese.

Si tratterebbe di uno dei tre uomini che si sono lasciati esplodere a Parigi il 13 novembre, davanti allo Stade de France. Sul documento il nome segnalato è Mohammed al-Mahmod.

Anche il secondo passaporto ritrovato allo stadio, col nome di Ahmad al-Mohammad, appartiene a un siriano, e proverrebbe da un soldato morto delle truppe governative di Assad. Le vere identità degli attentatori non sono ancora chiare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS