Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Troppo pericoloso": quest'anno Notre-Dame de Paris dovrà rinunciare al tradizionale albero di Natale sistemato come ogni anno sul suo celebre sagrato frequentatissimo dai turisti di tutto il mondo.

La decisione è stata imposta dallo stato d'emergenza in seguito agli attentati terroristici del 13 novembre.

Secondo i servizi segreto, il grande albero di Notre-Dame rischierebbe di servire da nascondiglio per armi od ordigni. Così, per la prima volta da quindici anni, la cattedrale non avrà il suo grande albero illuminato per le feste. In alternativa, verrà sistemato qualche piccolo arbusto dietro alle griglie della cattedrale, e all'interno ci sarà un presepe polacco. Mentre le messe del 25 e del 31 saranno sorvegliate da un ingente dispositivo di sicurezza.

A rischio sono anche le tradizionali festività di capodanno sugli Champs-Elysées. "Vanno annullate", dicono gli esperti antiterrorismo. Un parere che sembra convincere il comune. Secondo Le Parisien, il sindaco Anne Hidalgo, già pensa a un veglione "più modesto".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS