Navigation

Paris Hilton pizzicata in Corsica con marijuana

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2010 - 12:57
(Keystone-ATS)

PARIGI - E' stata pizzicata con la marijuana Paris Hilton, la reginetta statunitense del gossip, fermata dai gendarmi al suo arrivo nell'aeroporto di Figari, in Corsica.
La biondissima erede della celebre catena alberghiera a stelle e strisce era appena atterrata da un jet privato proveniente da Parigi. Ma sulla pista d'atterraggio non tutto e' andato secondo i suoi piani. I gendarmi hanno controllato il suo bagaglio a mano dove la ragazza conservava la marijuana.
Paris Hilton e' stata rapidamente interrogata negli uffici della gendarmeria dello scalo corso prima di essere lasciata andare. Contro di lei non sono state intraprese procedure giudiziarie vista la scarsa quantita' di droga che portava con se' (meno di un grammo).
Secondo il quotidiano locale Corse-Matin, la Hilton, "accompagnata da personalita' vicine al potere della Malesia", e' poi partita per Bonifacio, per raggiungere successivamente Porto Cervo, in Sardegna, a bordo di uno yacht. Paris Hilton era gia' stata fermata e poi rilasciata a inizio luglio in Sudfrica durante il mondiale di Calcio, vicino allo stadio di Port Elizabeth, dopo il match Brasile-Olanda, per essersi fumata uno spinello durante la partita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.