Navigation

Parla il maggiordomo del Papa

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2012 - 15:35
(Keystone-ATS)

"Riguardo al furto aggravato mi dichiaro innocente. Mi sento colpevole per aver tradito la fiducia che aveva riposto in me il Santo Padre, che io sento di amare come un figlio". È quanto ha affermato Paolo Gabriele, ex maggiordomo di Benedetto XVI, nella sua deposizione al processo che lo vede accusato del furto di carte riservate.

"Non sono stato solo io nel corso di questi anni a fornire documenti alla stampa", ha sottolineato Gabriele. "Non ho avuto complici, nel modo più assoluto". ha detto ancora.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?