Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quattordici parlamentari federali, tra cui i consiglieri nazionali Ignazio Cassis (PLR/TI) e Martin Candinas (PPD/GR), lo scorso 2 giugno hanno costituito l'associazione "Plurilinguismo CH".

Il sodalizio intende contribuire alla buona convivenza tra gli abitanti delle diverse aree della Confederazione.

Recentemente la messa in discussione del plurilinguismo in diversi cantoni ha provocato interventi al Consiglio nazionale e al Consiglio degli Stati. Per "Plurilinguismo CH" si tratta dunque di sensibilizzare i deputati alla questione, indica una nota diffusa oggi dal Forum Helveticum, ente per la comprensione linguistica e culturale in Svizzera.

Il nuovo gruppo, presieduto dal consigliere agli Stati Hans Stöckli (PS/BE), conta di integrare quelli già esistenti che si impegnano in favore delle lingue latine (Italianità, Lingua e cultura rumantscha). Vi sono rappresentati tutti i partiti e tutte le regioni della Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS