Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio nazionale ha osservato oggi un minuto di silenzio in omaggio alle vittime del terremoto che ha devastato il Giappone. Impressionato e costernato dall'ampiezza della catastrofe, il presidente della Camera del popolo Jean-René Germanier ha presentato le condoglianze del parlamento svizzero.

In questo grave momento - ha detto Germanier - pensiamo al Giappone e ai suoi abitanti, ai cittadini svizzeri partiti per portare aiuto, ma soprattutto alle famiglie e alle vittime. Anche il presidente del Consiglio degli Stati Hansheiri Inderkum ha espresso parole di cordoglio e di solidarietà, sottolineando l'ampiezza della catastrofe.

Egli ha aggiunto che "ci si interroga ora sull'evoluzione della situazione per quanto riguarda le centrali nucleari danneggiate dal sisma". Le risposte dovranno essere date soltanto quando i fatti esatti saranno noti. Secondo Inderkum, non vi è motivo di lasciarsi prendere dal panico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS