Navigation

Partito il vettore europeo Vega

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 febbraio 2012 - 11:33
(Keystone-ATS)

Il lanciatore Vega è partito per il suo primo volo. Il nuovo veicolo di lancio dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), realizzato in Italia, è partito dalla base di Kourou (Guyana Francese) portando in orbita 2 satelliti e 7 mini-satelliti. Di questi 9 satelliti scientifici, 4 sono italiani.

È la terza volta nella sua storia che l'Esa collauda un nuovo lanciatore, dopo l'Ariane 1 (1979) e l'Ariane 5 (1996). Ed è una data storica anche per l'Italia, che partecipa per il 58,4% al progetto, costato complessivamente circa 790 milioni di euro. Nel programma Vega, oltre all'Italia, si conta la collaborazione di Francia, Spagna, Belgio, Olanda, Svezia e Svizzera, nonché un piccolo contributo di Ucraina e Russia legata al quarto stadio del vettore. L'Italia è anche il maggior finanziatore del programma (65%), seguita da Francia (12,43%), Belgio (5,63%), Spagna (5%), Paesi Bassi (3,5%), Svizzera (1,34%) e Svezia (0,8%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?