Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Patto migrazione dell'Onu va sottoposto a parlamento

Il Patto delle Nazioni Unite in materia di migrazione continua ad occupare la politica elvetica. Nell'immagine profughi soccorsi dalle autorità spagnole la scorsa estate.

KEYSTONE/AP/MARCOS MORENO

(sda-ats)

La discussione sul Patto delle Nazioni Unite in materia di migrazione continua. Una commissione del Consiglio degli Stati vuole incaricare il Consiglio federale di sottoporre la proposta all'approvazione del Parlamento.

Con 6 voti contro 5, la Commissione della politica estera del Consiglio degli Stati (CPE-S) ha seguito le due commissioni delle istituzioni politiche delle Camere federali. Il Patto non dovrebbe quindi essere approvato dal Consiglio federale, ma dal parlamento, si legge in una nota odierna dei Servizi parlamentari.

Alcuni membri della commissione temono che la firma del patto possa costituire un precedente, poiché il testo contiene rivendicazioni incompatibili col diritto svizzero. La minoranza ritiene invece che la competenza spetti al Consiglio federale e che il patto non sia vincolante. Le sfide poste dalle migrazioni possono essere risolte solo a livello internazionale, hanno affermato.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.