Navigation

Patto UE: Merkel chiede mandato per revisione trattato

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2010 - 19:47
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - La cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha chiesto che dal vertice dei capi di Stato e di governo dell'Ue - in programma a Bruxelles il 28 e 29 ottobre - arrivi "un chiaro mandato" per modificare il trattato di Lisbona "entro la prossima primavera".
La revisione per Berlino è necessaria per rafforzare ulteriormente la riforma della governance economica europea, creando un Fondo permanente di salvataggio degli Stati euro in difficoltà e introducendo sanzioni politiche per i Paesi che violano ripetutamente il Patto Ue, vedi la sospensione del diritto di voto in Consiglio Ue.
La richiesta di lavorare ad una modifica dei trattati Ue "da qui al 2013" era stata avanzata lunedì scorso proprio dalla Merkel, assieme al presidente francese, Nicolas Sarkozy. Provocando subito la reazione del governo Cameron, che teme un trasferimento di poteri da Londra a Bruxelles.
"Quello che è stato deciso tra Francia e Germania a Deuville - ha detto Merkel - deve essere accettato dal Consiglio europeo. Questo vuol dire che abbiamo bisogno di un mandato chiaro per la revisione del trattato da qui alla prossima primavera, al fine di arrivare alla ratifica da parte degli Stati membri da qui al 2013".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?