Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una novantina di feriti, alcuni dei quali in gravi condizioni, decine di migliaia di persone senza elettricità, allagamenti a causa delle tubature distrutte, fughe di gas. E soprattutto la mecca del vino californiano, la Napa Valley, seriamente colpita: decine di migliaia di bottiglie in frantumi, mentre i filari non avrebbero subito troppi danni proprio mentre è in corso la vendemmia del pinot noir.

La terra è tornata oggi a tremare in California. Prima dell'alba, una forte e lunga scossa di terremoto ha investito il Nord dello stato, non lontano da San Francisco, causando il ferimento di quasi cento persone e ingenti danni. La magnitudo è stata di 6.0, la più forte in quella zona da 25 anni, secondo quanto ha fatto sapere lo U.S. Geological Survey (Usgs), il centro di geofisica americano.

La zona più colpita è stata, come accennato, la Napa Valley, una delle più prestigiose aree vinicole degli Usa, che ha subito i danni maggiori, con diversi edifici danneggiati o in parte crollati e migliaia di botti e bottiglie sono andate distrutte nelle cantine delle aziende e dei collezionisti. Proprio in quella zona, il governatore della California, Jerry Brown, ha dichiarato lo stato di emergenza.

Per gli abitanti della regione, da sempre abituati a convivere con i terremoti, è stato un risveglio nella paura, e nel buio. Secondo le autorità locali, il terremoto è stato avvertito da almeno un milione di persone, e ha provocato almeno 87 feriti, di cui tre, compreso un bambino, sono in gravi condizioni. Gli altri hanno subito solo più o meno lievi lesioni.

Ci sono stati anche alcuni incendi innescati dalla rottura delle tubature di gas, e i pompieri hanno faticato a spegnerli, anche a causa della rottura di decine di tubature dell'acqua. La prima, forte scossa si è verificata alle 3.20 locali e l'epicentro è stato individuato a quattro miglia a Nord-Ovest dell'American Canyon, sei a Sud-Ovest di Napa e nove a Sud-Est di Sonoma, ad una profondità di 6,7 miglia. Poi, ci sono state almeno altre 20 scosse, 'di assestamento', tra cui una di magnitudo 3.6, e prevedibilmente ce ne saranno ancora decine di altre, ha riferito l'Usgs.

Secondo fonti di stampa, almeno 50 mila utenti sono rimasti senza corrente elettrica, mentre alcuni edifici hanno subito danni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS