Navigation

Pechino, migliorata qualità dell'aria nel 2019

Le concentrazioni dei quattro principali inquinanti atmosferici di Pechino hanno continuato a diminuire nel 2019. Immagine d'archivio. KEYSTONE/EPA/WU HONG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2020 - 16:45
(Keystone-ATS)

Le concentrazioni dei quattro principali inquinanti atmosferici di Pechino, tra cui il PM2,5 e il PM10, hanno continuato a diminuire notevolmente nel 2019.

Lo ha annunciato l'Ufficio Municipale per l'Ecologia e l'Ambiente della capitale cinese in una conferenza stampa.

Secondo l'ufficio, la concentrazione media di PM2,5 è stata di 42 microgrammi per metro cubo l'anno scorso, un calo del 53% rispetto al 2013, anno in cui il Consiglio di Stato ha pubblicato un piano d'azione nazionale per combattere l'inquinamento atmosferico. Sono stati rilevati quattro giorni di inquinamento atmosferico pesante e non è stato registrato alcun inquinamento atmosferico pesante per 280 giorni consecutivi.

Liu Baoxian, capo del Centro Municipale di Monitoraggio Ambientale di Pechino, ha detto che la concentrazione media di PM10, diossido di azoto e anidride solforosa è stata rispettivamente di 68, 37 e 4 microgrammi per metro cubo. Liu ha anche detto che nel 2019, la percentuale di giorni con una buona qualità dell'aria è stata del 65,8%, per un totale di 240 giorni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.