Navigation

Pechino conferma, pronta la prima portaerei

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2011 - 07:05
(Keystone-ATS)

Un alto ufficiale dell'Esercito popolare di liberazione ha confermato che la Cina sta costruendo la sua prima portaerei.

"Non ho niente da aggiungere a quello che ha scritto la stampa", ha detto il capo di stato maggiore dell'esercito Chen Bingde ai giornalisti che stanno seguendo i suoi colloqui con l'omologo americano Mike Mullen, in visita in Cina. "I nostri amici americani sanno che abbiamo comprato dall'Ucraina una vecchia portaerei, la Varyag, e la stiamo ammodernando".

Secondo notizie apparse sulla stampa cinese, i lavori per rimettere in funzione la Varyag, in corso dal 2005 nel porto di Dalian, sono completati e la prima portaerei cinese potrebbe essere inaugurata nel prossimo futuro.

La conferma ha coinciso con la diffusione di anticipazioni di un articolo della rivista britannica Journal of Strategic Studies secondo il quale la Cina sta sviluppando una nuova generazione di satelliti che le permetterebbero di sfidare l'egemonia della flotta americana nel Pacifico. "La costellazione di satelliti della Cina - sostiene la rivista - sta effettuando il passaggio dall'abilità limitata di raccogliere informazioni strategiche generali ad una nuova era nella quale potrà sostenere le operazioni tattiche nel momento nel quale avvengono".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?