Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - L'ex primate della Chiesa del Belgio, il cardinale Godfried Danneels, è stato sentito stamani dalla polizia a Bruxelles dopo le perquisizioni del 24 giugno nella sua abitazione, nell'ambito dell'inchiesta sui preti pedofili.
Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Belga, il cardinale Danneels, 77 anni, è entrato in mattinata nella sede della polizia per essere ascoltato sul dossier.
L'ex primate è stato accusato da un sacerdote, ora in pensione, di non aver denunciato caso di pedofilia commessi da membri del clero quando lo stesso Danneels guidava la Chiesa in Belgio dal 1979 al 2009.
Il cardinale Daneels è ascoltato in qualità di testimone nel quadro dell'inchiesta sui casi di pedofilia nella Chiesa cattolica belga.
Il prelato è giunto nella sede di Bruxelles della polizia giudiziaria federale alle 9.40. Dopo due ore, secondo quanto riferito dall'agenzia Belga, l'audizione è ancora in corso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS