Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA/WINTERTHUR - Il 25enne svizzero fermato nel Veneto con l'accusa di aver adescato dei minori è tornato in patria. L'uomo dovrà comparire di fronte al tribunale di Venezia per un processo.
La polizia veneta ha confermato oggi l'annuncio del canale privato "Tele Top". Il presunto pedofilo è stato rilasciato dal carcere di Venezia, dove si trovata in stato di fermo dall'inizio della settimana.
L'individuo avrebbe molestato sessualmente in un campeggio due bambine e due bambini. Un 13enne sarebbe in particolare stato toccato nelle parti intime ed avrebbe ricevuto un'offerta di 500 euro per una doccia insieme all'uomo. I genitori hanno prontamente denunciato quanto accaduto.
Secondo la polizia italiana, il 25enne, originario di Winterthur (ZH), attenderà il processo nella sua città in stato di libertà vigilata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS