Navigation

Pena di morte: Usa, giustiziato 26 anni dopo delitto

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2010 - 07:21
(Keystone-ATS)

MIAMI (USA) - Un uomo condannato alla pena capitale per un omicidio commesso 26 anni fa è stato ieri messo a morte con un iniezione letale nel penitenziario di stato della Florida. Lo hanno reso noto le autorità carcerarie.
Martin Grossman, 45 anni, era stato riconosciuto colpevole di avere assassinato Margaret 'Peggy' Park, agente dei servizi di protezione della flora e della fauna nello 'Stato del sole'.
Il condannato è stato dichiarato morto alle 18:17 locali (le 00:17 svizzere di oggi). Diversi attivisti contrari alla pena capitale avevano chiesto la grazia al governatore Charlie Crist sottolineando che all'epoca Grossman aveva solo 19 anni. I loro appelli non sono stati ascoltati.
Secondo il Centro di informazione sulla pena capitale, l'esecuzione di ieri porta a sette il numero delle persone giustiziate negli Usa dall'inizio del 2010, tutte attraverso il metodo dell'iniezione letale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.