"No, non sono accettabili". Mike Pence visita due strutture detentive in Texas al confine con il Messico e si rende conto di prima persona delle condizioni in cui sono costretti a vivere gli immigrati.

Durante la sua visita e accompagnato anche da un gruppo di giornalisti, il vice presidente americano ha visto in particolare uno dei centri sovraffollato e senza neanche lo spazio per dei materassini per dormire. Alcuni reporter hanno detto che si sentiva un forte odore di sudore. Un gruppo di uomini da dietro una rete metallica ha urlato "Docce, docce, docce".

"Onestamente - ha detto Pence - non sono sorpreso di ciò che ho visto. La crisi è reale ed è tempo di agire ora". Intanto il presidente Donald Trump ha annunciato per domenica una serie di raid in alcune città americane per il rimpatrio forzato degli immigrati illegali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.