Navigation

Pendolari: cala notevolmente il traffico, Viasuisse

In netto calo il traffico in Svizzera. KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2020 - 10:49
(Keystone-ATS)

Questa mattina, la prima dopo l'inasprimento delle misure contro il coronavirus, in Svizzera si è registrato un calo notevole del traffico stradale provocato dai pendolari.

Solitamente nelle regioni di Zurigo, Berna e Basilea le auto sono incolonnate, ma oggi "c'è nettamente meno traffico", ha detto a Keystone-ATS Barbara Roelli di Viasuisse. Solo a nord di Zurigo si è registrato qualche lieve rallentamento, ma "molto contenuto".

Code si sono in compenso formate alle frontiere, a causa dei controlli più severi. Problemi si sono riscontrati in particolare alla dogana di Bardonnex (GE/F), ma anche a quella di Rheinfelden (AG/D).

Come noto, dalla scorsa mezzanotte il traffico è stato canalizzato verso i valichi più grandi, con la chiusura di circa 130 dogane più piccole. In Svizzera possono entrare solo i cittadini elvetici, le persone regolarmente domiciliate e quelle che si muovono per motivi di lavoro. Il traffico merci continua regolarmente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.