Navigation

Perù: minatori intrappolati; crolli ritardano soccorso

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 aprile 2012 - 13:11
(Keystone-ATS)

Vari crolli, nel corso della notte, hanno ritardato le operazioni per liberare i nove minatori intrappolati da giovedì in una galleria, nella miniera artigianale di rame Cabeza de Negro, in una zona desertica nel distretto di Yauca del Rosario, nella regione di Ica, 325 chilometri a sud di Lima.

Il tunnel che imprigiona i nove uomini è una caverna orizzontale, che si addentra per 250 metri nel cuore della montagna. I soccorritori ora scavano una galleria alternativa, una sorta di by-pass, per cercare di raggiungere i prigionieri e liberarli entro la mattinata, secondo quanto spiega Erin Gomez, responsabile locale della Protezione civile. Allo stesso tempo alcune squadre di minatori specializzati arrivati di rinforzo, lavorano per rafforzare la struttura della galleria che intrappola i nove, per evitare nuove frane.

Il governo di Ollanta Humala ha deciso di inviare sul posto anche il ministro dell'Energia e delle miniere Jorge Merino Tafur per una supervisione delle operazioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?