Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2015 e nel 2016 nel sud dell'Africa, in Asia e America centrale 10 milioni di poveri soffriranno la fame a causa della siccità e delle piogge anomale legate alle temperature da record e per le conseguenze di un 'El Nino'.

L'allarme viene dall'organizzazione Oxfam, specializzata in aiuto umanitario.

L'ong sottolinea come, a causa dei cambiamenti climatici in atto, in Etiopia sia già in corso una grave emergenza umanitaria: per i raccolti distrutti dalla siccità, 4,5 milioni di persone dipendono dagli aiuti alimentari.

E nei primi mesi del 2016 milioni di persone avranno bisogno di assistenza anche in Malawi e in Zimbabwe. Ma le conseguenze del clima anomalo si fanno sentire anche in America Centrale, dove i coltivatori da due anni affrontano una grave siccità, e in Asia, dove El Nino ha già ridotto il monsone asiatico sull'India, aumentando il rischio di una siccità prolungata nell'area orientale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS