Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'Amministrazione federale delle finanze ha calcolato i versamenti di compensazione nell'ambito della perequazione per il 2011: Vaud, Svitto, Zugo e Basilea Città saranno chiamati a pagare importi notevolmente più cospicui. Il Ticino, tra i cantoni beneficiari, si vede assegnare una somma di 46,98 milioni, in calo di 1,6 milioni rispetto all'anno in corso.
La botta più pesante viene inferta a Vaud, tornato nel 2010 tra i "cantoni ricchi": il suo contributo nel 2011 aumenta di 133,7 milioni a 153,9 milioni, pari a 229 franchi per abitante. Molto più salata la fattura anche per Svitto, che dovrà versare 80 milioni (579 franchi per abitante), 23 in più rispetto al 2010.
Per Zugo, tra i maggiori contribuenti netti, i pagamenti crescono di 22 milioni a un totale di 240 (2'230 franchi per abitante), mentre Basilea Città sarà chiamata a sborsare 85,3 milioni (448 franchi per abitante), con un aggravio di 18 milioni.
Complessivamente la Confederazione e i cantoni finanziariamente forti metteranno sul piatto l'anno prossimo 3,635 miliardi di franchi. Altri 705 milioni saranno a disposizione dei cantoni con oneri speciali. L'obiettivo della compensazione è di fare in modo che i cantoni finanziariamente deboli raggiungano perlomeno l'85% della media svizzera delle risorse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS