Navigation

Pernottamenti in aumento a giugno, flessione nel semestre

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 agosto 2011 - 09:52
(Keystone-ATS)

In giugno il settore alberghiero svizzero ha registrato 3,3 milioni di pernottamenti, il 2,8% in più (+91'000) rispetto allo stesso mese del 2010. Per l'insieme del semestre vi è stato un calo dello 0,2% (-36'000). Lo rende noto oggi l'Ufficio federale di statistica (UST). L'impatto del franco sembra rimanere per il momento piuttosto limitato.

Per quanto riguarda il mese in rassegna i visitatori indigeni hanno generato 1,4 milioni di pernottamenti, il 6,6% in più (+84'000 notti), mentre quelli stranieri 1,9 milioni (+0,4%, +7100). Per neutralizzare gli effetti delle feste dell'Ascensione e della Pentecoste (quest'anno in giugno, nel 2010 in maggio), i risultati di maggio e giugno sono stati cumulati, rileva l'UST. Così, nei due mesi indicati sono risultati 5,8 milioni di pernottamenti e un incremento dell'1,3% rispetto agli stessi mesi del 2010, con un 1,7% in più per gli ospiti indigeni e un 1% in più per quelli stranieri.

Per il primo semestre, come detto, il numero cumulato di pernottamenti ha raggiunto quota 17,4 milioni, registrando una leggera flessione dello 0,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. La domanda degli ospiti stranieri ha presentato una diminuzione dello 0,9% (-95'000 pernottamenti), per un totale di 9,9 milioni, mentre per la domanda indigena si sono rilevati 7,6 milioni, ovvero lo 0,8% in più (+59'000).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?