Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una persona è scesa oggi da un treno, Berna-Milano, nel tunnel del Sempione approfittando della fermata del convoglio a causa di un guasto tecnico ed ha percorso la stretta galleria a piedi in direzione di Briga.

Il portavoce delle Ferrovie federali svizzere (FFS) Christian Ginsig ha confermato all'ats un'informazione in tal senso dell'agenzia di stampa italiana Ansa.

La persona - ha detto Ginsig - ha manomesso il bloccaggio di sicurezza della porta di una carrozza del treno e dopo circa mezzora ha allarmato le FFS da una nicchia di sicurezza del tunnel.

Il personale del treno aveva già precedentemente chiesto a Briga l'intervento del treno antincendio e di soccorso. La squadra di soccorso delle FFS si è messa poi alla ricerca della persona scesa dal treno insieme alla polizia cantonale vallesana. Trovata dopo un'ora dalla prima comunicazione di guasto al treno è stata consegnata alla polizia.

Secondo Ansa si tratta un migrante espulso dalla Svizzera. Le FFS e la polizia cantonale vallesana hanno dichiarato di non poter fornire informazioni sulla persona in questione. Per le FFS è chiaro che il guasto che ha provocato l'arresto del treno non è stato causato dalla persona scesa poi dal convoglio (come invece indicato dalla notizia dell'Ansa, ndr) - ha detto Ginsig.

Il treno con circa 400 passeggeri a bordo è rimasto bloccato nella galleria per una 40ina di minuti, tempo necessario per risolvere il problema tecnico.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS