Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump diventerà "persona non grata" in Svizzera? (foto d'archivio).

Keystone/AP/EVAN VUCCI

(sda-ats)

Il Consiglio federale deve dichiarare il presidente degli Stati Uniti Donald Trump "persona non grata" in Svizzera. È la rivendicazione dell'organizzazione Campax: circa 9500 persone hanno firmato una petizione online.

Una dozzina di attivisti ha trasmesso oggi il testo a una rappresentante della Cancelleria federale. Con la raccolta di firme, i contestatori reagiscono al decreto anti immigrazione emesso da Trump lo scorso 26 gennaio.

L'esclusione selettiva di stranieri provenienti da paesi principalmente musulmani è semplicemente intollerabile dal punto di vista della dignità umana e della libertà di religione, sostiene la petizione.

I contestatori volevano recapitare la petizione anche all'ambasciata degli Stati Uniti in occasione del Presidents' Day, giorno festivo in onore dei diversi presidenti americani. L'ufficio è però chiuso per la festività, ha riferito all'ats uno degli attivisti.

Campax è un'organizzazione svizzera indipendente che organizza "campagne su temi importanti di attualità". Essa si batte per una democrazia aperta, per un'economia giusta e verde nonché "per una società solidale, che si preoccupa del prossimo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS