Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Partito svizzero per gli animali (Pspa) - una formazione politica nata nel luglio 2010 - ha consegnato oggi al Consiglio federale una petizione munita di 11 mila firma in cui esige una migliore informazione sulle importazioni di carne e pesce, poiché talvolta si tratta di animali maltrattati.

La petizione, appoggiata da diverse organizzazioni che si occupano di protezione degli animali, chiede l'obbligo di informare, tramite etichette, qualora le condizioni di produzione, caccia, abbattimento e trasporto di carne e pesce importati non corrispondano alla legislazione vigente in Svizzera.

Non fornire queste indicazioni al consumatore significa "una mancanza di trasparenza nei riguardi di coloro che vogliono attenersi ad acquisti responsabili", rileva il Pspa. La rivendicazione è appoggiata dal consigliere nazionale Pierre Rusconi (UDC/TI), che inoltrerà una apposita iniziativa parlamentare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS