Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,94% a 110,94 dollari al barile. L'escalation della crisi siriana ha messo le ali al prezzo del greggio, che vola così ai massimi da due anni.

Il greggio americano, che ormai da circa due mesi viaggia sopra la soglia dei 100 dollari, negli ultimi giorni ha ingranato una marcia decisamente più alta e oggi ha superato i 112 dollari, chiudendo le contrattazioni a 110,94 dollari al barile a New York.

Ancora più allarmanti le quotazioni del Brent: il greggio europeo ha oggi superato i 117 dollari, il 2,6% in più rispetto a ieri e ai massimi da sei mesi.

Un andamento al quale non potevano rimanere indifferenti i prezzi internazionali dei prodotti raffinati: le quotazioni Platts della benzina, già ieri, avevano segnato un rialzo di oltre 17 euro ogni mille litri e il diesel di oltre 12.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS