Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La compagnia British Petroleum (Bp) ha firmato un accordo di partecipazione azionaria e di joint-venture con l'indiana Reliance Industries Limited (Ril) del valore di nove miliardi di dollari, che con futuri investimenti potrebbe più che raddoppiarsi. Lo riferiscono fonti finanziarie a New Delhi.

A quanto si è appreso, in base all'intesa annunciata a Londra la Bp acquisirà il 30% in 23 blocchi di gas e petrolio di proprietà di Ril e costituirà con Reliance una joint venture paritaria per produzione e commercializzazione di gas in India.

Per questo il gigante britannico verserà 7,2 miliardi di dollari, impegnandosi a pagarne altri 1,8 miliardi, se alcune esplorazioni in corso si riveleranno positive.

Nel complesso, hanno sottolineato le due compagnie, fra pagamenti e investimenti misti, l'affare potrà raggiungere i 20 miliardi di dollari.

Il presidente della Bp, Carl-Henric Svanberg, ha dichiarato al riguardo che "questa partnership rientra nella strategia della Bp di formare alleanze con forti partner nazionali, prendendo posizioni materiali in bacini di idrocarburi significativi e di aumentare le nostre esposizioni in mercati energetici in crescita".

Da parte sua Ambani ha sostenuto che "siamo molto lieti di questo accordo con BP che (...) combina le capacità di entrambe le compagnie e che si concentrerà nella ricerca di nuovi idrocarburi nelle acque profonde indiane"

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS