Il fabbricante di tabacco Philip Morris International (PMI) ha annunciato oggi una riorganizzazione che colpisce 170 posti di lavoro. Fra gli impieghi che saranno trasferiti o soppressi, 140 riguardano Losanna, 30 Neuchâtel, ha fatto sapere il gruppo che in Svizzera ha in organico 3000 persone.

"La ristrutturazione prevista mira a ridurre la complessità e a ricollocare determinate risorse al fine di sostenere meglio la crescita della PMI a lungo termine nel mondo", precisa il gruppo in una nota, in cui aggiunge che è stata avviata una consultazione con il personale.

PMI rimane "ampiamente ancorata alla Svizzera e in particolare alle città di Neuchâtel e Losanna che accolgono le strutture globali e operative per il mercato svizzero", osserva Kevin Click, vicepresidente delle risorse umane, citato nel comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.