Navigation

Più ricerca su piante come materie prime

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2010 - 15:39
(Keystone-ATS)

BERNA - L'Accademia svizzera delle scienze tecniche (SATW) consiglia di approfondire e promuovere intensamente la ricerca sulle piante coltivate per i bisogni umani e animali, poiché esse diventeranno sempre più importanti come risorse industriali di materie prime, in particolare quando le riserve petrolifere toccheranno il fondo.
Secondo la SATW in questo ambito occorre una legislazione appropriata, anche perché, fra l'altro, sarà necessario ricorrere alla manipolazione genetica e ai microorganismi. Si tratterà i primo luogo di tener conto degli aspetti etici e delle conseguenze sociali nonché della sostenibilità in merito all'uso delle piante. In particolare - aggiunge la SATW - non bisogna perdere di vista la sicurezza alimentare mondiale, non solo nei paesi industrializzati ma anche e soprattutto in quelli del Sud.
Le piante - ricorda la SATW - nutrono l'uomo e gli animali. Inoltre da esse si estraggono prodotti tecnologici come fibre tessili, materiali da costruzione e risorse energetiche. La grande importanza che avevano un tempo le piante come risorse industriali non farà altro che riprendere a crescere in modo vertiginoso. Da esse, ad esempio, si ottengono già biocarburanti e biopolimeri atti a sustituire le bottiglie di PET o produrre confezioni biodegradabili. Le piante transgeniche in futuro potranno fornire insulina, proteine umane o animali e varie importanti sostanze che si trovano nel latte materno.
Ma prima di giungere a tanto - sottolinea la SATW - rimangono da fare "grandi sforzi di ricerca e sviluppo", al fine di migliorare sia tecniche di produzione e la loro sostenibilità, sia l'uso dei prodotti finiti. Bisogna quindi rendere il settore della "biotecnologia verde" più attraente per i giovani scienziati e sostenerlo attivamente e in modo mirato.
La SATW attira l'attenzione sull'argomento nella sua ultima pubblicazione in tedesco e francese, rintracciabile alla pagina www.satw.ch/publikationen/schriften. ("Nutzpflanzen: Quelle für erneuerbare Rohstoffe" / "Les plantes cultivées: source de matières premières renouvelables").

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.