Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Soppressione di impieghi alla Piatti di Dietlikon, nel canton Zurigo: la nuova casa madre Alno ha deciso trasferire la produzione di cucine in Germania, cosa che comporterà un taglio dell'organico fino a 100 posti. La misura si rende necessaria per garantire a lungo termine i rimanenti 400 impieghi, spiega la società AFP Küchen - filiale di Alno - in un comunicato odierno. È previsto un piano sociale.

AFG-Arbonia Forster - gruppo con sede ad Arbon (TG) attivo a livello internazionale negli equipaggiamenti per immobili in costruzione (finestre, porte, impianti sanitari, superfici) - aveva venduto il comparto cucine ad Alno in gennaio. Allora era stato comunicato che non vi sarebbero stati cambiamenti per i 500 dipendenti.

SDA-ATS