Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La piazza finanziaria di Zurigo rimane ben posizionata: contribuisce alla metà della creazione di valore aggiunto del settore nella Confederazione e conserva il secondo posto in Europa, dietro a Londra, nonché il nono a livello mondiale.

Nel 2015 l'insieme dei fornitori di servizi finanziari con sede nei cantoni di Zurigo, Zugo e Svitto sono stati all'origine del 44% degli affari realizzati nel ramo in Svizzera, con un volume di 26,5 miliardi di franchi, si legge in uno studio pubblicato oggi e realizzato da Bakbasel su mandato degli organi di promozione economica della città e del cantone di Zurigo.

Le banche - a partire da UBS, Credit Suisse e Julius Bär - contribuiscono per il 45%, gli assicuratori per il 44%. La piazza finanziaria zurighese genera il 17% del prodotto interno lordo della regione e dà un impiego a un lavoratore su dieci.

Strutturalmente, il settore è dominato dal cantone di Zurigo, che comprende principalmente banche e assicurazioni. Zugo e Svitto presentano da parte loro un'elevata concentrazione di altri fornitori di servizi finanziari, quali le società di investimento o di partecipazione.

Dalla crisi finanziaria del 2007-2008 la piazza zurighese mostra una crescita corrispondente alla media internazionale. Nel 2016 dovrebbe avere beneficiato di una progressione dello 0,5%, mentre il numero dei dipendenti è diminuito. Ciò nonostante rimane uno dei più importanti centri finanziari del mondo, sottolineano i ricercatori renani. E le prospettive per quest'anno e per il 2018 sono più favorevoli, con una crescita stimata rispettivamente all'1,5% e all'1,8%.

Nel quadro dello studio gli operatori del settore sono stati anche interrogati sul processo di digitalizzazione. Le risposte lasciano trasparire la volontà di adattarsi alle esigenze dei clienti e di ampliare l'offerta online e per smartphone. I margini di sviluppo sono ritenuti ancora elevati e le banche sembrano più in avanti delle assicurazioni, afferma lo studio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS