Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'economia svizzera ha registrato lo scorso anno un aumento del prodotto interno lordo (PIL) dell'1,9% (ai prezzi dell'anno precedente), a fronte della progressione dell'1,8% registrata nel 2013.

Nello scorso marzo la Segreteria di stato dell'economia (SECO) aveva stimato la progressione del PIL al 2,0%, sulla base tuttavia di un altro metodo di calcolo.

Tenuto conto della diminuzione del livello generale dei prezzi, il PIL a prezzi correnti è aumentato dell'1,2% (2013: +1,7%), indica oggi un comunicato dell'Ufficio federale di statistica, che ha pubblicato le prime stime.

All'incremento del PIL ha contribuito fortemente il commercio estero, grazie alla crescita sostenuta delle esportazioni di beni. Il livello del reddito nazionale lordo (RNL) risulta inferiore a quello del PIL, per via del saldo negativo della bilancia dei redditi con l'estero.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS