Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'economia americana nel secondo trimestre è cresciuta del 4%. Il dato è migliore delle attese degli analisti. Lo comunica il Dipartimento del commercio, rivedendo il dato dei primi tre mesi quando il pil è calato del 2,1% invece del -2,9% stimato in precedenza.

A spingere il pil americano sono i consumi, che salgono del 2,5%. Le spese delle aziende sono aumentate del 5,9%. Le esportazioni sono salite del 9,5% e le importazioni dell'11,7%. Le spese del governo sono salite dell'1,6%.

Il dato sul pil non dovrebbe influenzare la Fed, che oggi comunicherà le proprie decisioni di politica monetaria che dovrebbero confermare un nuovo freno agli aiuti, con una riduzione degli acquisti di asset di 10 miliardi di dollari a 25 miliardi di dollari. Il pil, però, potrebbe influenzare l'esame della Fed su quando alzare i tassi di interesse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS