Navigation

Pirateria:nave con 23 a bordo sequestrata a largo Benin

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2011 - 07:22
(Keystone-ATS)

Un commando di uomini armati ha sequestrato una nave cisterna battente bandiera cipriota con 23 membri d'equipaggio a bordo al largo delle coste del Benin in Africa occidentale. Lo riferisce l'ente marittimo internazionale.

L'incidente è solo l'ultimo di una serie di attacchi alle navi nel Golfo di Guinea che, secondo gli esperti, sta minacciando un hub commerciale e crescente del petrolio, metalli e prodotti agricoli nel mercato mondiale.

"Uomini armati sono saliti a bordo della nave cisterna, a circa 62 miglia nautiche a sud-ovest del porto di Cotonou, e l'hanno sequestrata", ha detto Cyrus Mody, dirigente dell'ente marittimo. Mody ha aggiunto che il commando ha condotto la nave in un luogo sconosciuto e di non avere dettagli sulla nazionalità dell'equipaggio. Il capo della marina del Benin ha detto che la nave battente bandiera cipriota è la Mattheos 1 e che si trovava troppo lontano dalla costa per potere permettere alle imbarcazioni di pattuglia di raggiungerla.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.