Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - I presidenti delle sezioni cantonali del PLR vogliono lanciare un'iniziativa popolare per ridurre la burocrazia per le piccole e medie imprese (PMI). Il testo sarà lanciato in autunno.
Le piccole e medie imprese sono il motore della nostra economia e offrono decine di migliaia di posti di lavoro, ma in Svizzera ci sono ancora troppi ostacoli burocratici che limitano il loro sviluppo, affermano i presidenti cantonali in un comunicato. Per questo vogliono ancorare nella Costituzione le necessarie modifiche. Il testo sarà elaborato nelle prossime settimane, durante l'estate il partito presenterà ufficialmente l'iniziativa che sarà lanciata in settembre in occasione della giornata del PLR.
"La burocrazia costituisce un ostacolo importante per le PMI e i posti di lavoro. Costa circa 50 miliardi di franchi l'anno". ha dichiarato il presidente Fulvio Pelli. "Con questa iniziativa e una propaganda quotidiana contro la burocrazia, riusciremo a lottare contro questo fardello che grava sull'economia".

SDA-ATS